METODO "AGRICOLTURA DELLA LUCE E DEL CARBONIO”

E' il metodo agronomico promosso ed applicato dai vari collaboratori della Vini di Luce che si fonda sull'applicazione in campo di tecniche agronomiche frutto di ricerche e conoscenze che derivano dall'osservazione dell'equilibrio naturale della foresta e che sono sviluppate da vari ricercatori Italiani ed esteri.

“La foresta cresce grazie alla luce ed al carbonio naturale senza l'intervento dell'uomo”

 

 

Riportare la luce e il carbonio nel vigneto

 Questo è l'obiettivo principale del metodo che garantisce:

piante più resistenti alle malattie

maggior qualità delle uve

rispetto dell'ambiente naturale agricolo

maggior espressione di territorio.

*assenza di residui di pesticidi sulle uve 

 

METODO DELL'ALCHIMISTA CONSAPEVOLE

 

La trasformazione dell'uva in vino è uno straordinario processo naturale, ma senza l'uomo non potrebbe avvenire.

Fare vino è accompagnare il processo di trasformazione dell'uva in vino, cercando di interagire con esso senza influenzarlo troppo, ma assicurandosi che tutto avvenga secondo un delicato , giusto equilibrio.

Intervenire solo quando è necessario , capendo i tempi e i modi per farlo o , meglio ancora Evitare di intervenire, assumendosi gli eventuali rischi ed errori sapendo però che alcuni tra i più gradi vini sono stati generati da errori enologici.

Scegliere la giusta epoca di vendemmia a seconda del prodotto, il momento del travaso, della svinatura, del giusto taglio.....

Questo è il delicato compito dell'enologo, consapevole di ciò che fa , perchè tutto viene trasmesso al vino e a chi lo beve.

I collaboratori della Vini di Luce applicano questa procedura enologica che si traduce in:

 

esclusione o riduzione dei trattamenti enologici di cantina.

*assenza di residui di pesticidi nei vini.

produzione di vini vibranti , che trasmettono l'informazione e l'energia della natura e di chi li ha

prodotti.

 

Per garantire la maggior trasparenza possibile al consumatore finale, i vini che hanno i requisiti sopra descritti saranno affrancati dal marchio di qualità DIVINIDILUCE :

simbolo vini di luce

L'INFORMAZIONE E L'ENERGIA DI UN TERRITORIO"


*secondo l’interpretazione della normativa in vigore applicata sul biologico (LMR < di 0,01 mg/kg; D.M. n. 20804 del 23/12/2010).